Moro

La pianta d’arancio varietà MORO, produce arance di diverse dimensioni, che vengono distinte ancora oggi in calibro, il calibro in tempi non molto recenti veniva individuato in conseguenza alle arance che venivano stipate nelle case in uso all'epoca, la forma di questo pregiato agrume è globosa o ovoidale, la buccia è di colore arancio con sfumature più intense su un lato del frutto e polpa interamente rosso vinoso a maturazione avanzata.
Questa varietà, in Italia, è meno conosciuta che all’estero, e non raramente viene richieta anche negli Stati Uniti.
I cinesi che clonano tutto, da anni stanno cercando di clonare questo prodotto ma senza esito.
La pianta del Moro può essere messa a dimora in qualunque paese che abbia le stesso clima della Sicilia, ma non da gli stessi frutti, che si ottengono nel territorio a sud dell’Etna è in assoluto un frutto unico nel suo genere e può essere solo prodotto nel territorio di Lentini.
Purtroppo, nonostante le sue peculiarità è l’agrume meno conosciuto e ricercato, il consumo di agrumi da circa un ventennio segue una logica per l’appagamento dell’occhio e trascura la sostanza.

I commenti sono chiusi