Archivi categoria : Agrumi

Ovale

La forma è come dice la parola stessa ovale con base leggermente solcata. La buccia è sottile e coriacea, di colore giallo arancio, con grana fine o media. La polpa è di colore arancio, caratterizzata da un sapore dolce e gradevole con un ridotto numero di semi, con elevata resa in succo. Tra le varietà bionde è la più tardiva, maturando tra Marzo ed Aprile e resistendo sull’albero fino a primavera.
L’arancio dolce sembra sia originario della Cina meridionale e dall’Indocina, si suppone sia una mutazione derivata dall’arancio amaro, che era presente in Cina sin dal 500 A. C.. Si pensa che sia stato introdotto dagli Arabi in Asia minore ed in Egitto prima dell’anno 1000 e più tardi in altre aree del Nord Africa. Fu introdotto in Sicilia nel XIV secolo D. C..

Clementina

L'albero della clementina è assai simile a quello del mandarino, da cui differisce leggermente per le foglie che sono più grandi e più larghe e non hanno il caratteristico aroma del mandarino. Fiorisce e fruttifica lentamente e irregolarmente, in quanto molto suscettibile agli sbalzi di temperatura. Si ha una sola raccolta annuale tra novembre e gennaio.
Il frutto assomiglia al mandarino: le differenze principali sono da ricercarsi nel colore della polpa, decisamente più aranciato. Inoltre non è mai appiattito come i mandarini, ma sempre ben rotondo. Come il mandarino, si sbuccia e si divide in spicchi con facilità. Il gusto invece è più simile all'arancia, con un perfetto equilibrio tra l'agro e il dolce.
La clementina viene consumata prevalentemente come frutto fresco perché ha tutte le proprietà tipiche degli agrumi, incluso un elevato contenuto di vitamina C. È spesso preferita all'arancia in quanto non eccede mai in acidità e si sbuccia più facilmente. In cucina, viene normalmente impiegata al naturale ma può essere utilizzata per succhi, marmellate, sorbetti o sciroppi.

Mandarino

È un agrume invernale, frutto (esperidio) della pianta Citrus nobilis nobili della famiglia delle Rutacee. È simile all'arancia, ma più piccolo e dolce. I mandarini sono di taglia media, globosi e depressi ai poli, con buccia sottile non aderente alla polpa. La loro polpa, di color arancione, è formata da un grande numero di spicchi succosi e aromatici ricchi di semi. La parte commestibile è circa l'80% del frutto.

Sanguinella

Scoperta nel 1929 in Spagna, questa varietà presenta una forma globosa e una pezzatura media (min. 7), con una buccia di colore arancio e sfumature rosse e una polpa di colore arancio con screziature rosse. Presenta pochi semi. La maturazione del frutto ha inizio a febbraio mentre la raccolta va da marzo a aprile, quando questo ha raggiunto caratteritiche organolettiche ottimali.

Moro

La pianta d’arancio varietà MORO, produce arance di diverse dimensioni, che vengono distinte ancora oggi in calibro, il calibro in tempi non molto recenti veniva individuato in conseguenza alle arance che venivano stipate nelle case in uso all'epoca, la forma di questo pregiato agrume è globosa o ovoidale, la buccia è di colore arancio con sfumature più intense su un lato del frutto e polpa interamente rosso vinoso a maturazione avanzata.
Questa varietà, in Italia, è meno conosciuta che all’estero, e non raramente viene richieta anche negli Stati Uniti.
I cinesi che clonano tutto, da anni stanno cercando di clonare questo prodotto ma senza esito.
La pianta del Moro può essere messa a dimora in qualunque paese che abbia le stesso clima della Sicilia, ma non da gli stessi frutti, che si ottengono nel territorio a sud dell’Etna è in assoluto un frutto unico nel suo genere e può essere solo prodotto nel territorio di Lentini.
Purtroppo, nonostante le sue peculiarità è l’agrume meno conosciuto e ricercato, il consumo di agrumi da circa un ventennio segue una logica per l’appagamento dell’occhio e trascura la sostanza.

Tarocco

La definizione Arancia rossa di Sicilia (IGP) è usata per individuare alcune varietà di arance a Indicazione geografica protetta (IGP) coltivate in numerosi centri delle province di Catania, Enna, Ragusa e Siracusa. Le arance si presentano con buccia di colore arancio acceso con sfumature rosse variabili a seconda delle varietà e del momento di raccolta e sapore dolce.

L'indicazione geografica protetta (IGP) "Arancia rossa di Sicilia" è riservata ai frutti pigmentati. La IGP Indicazione geografica protetta è un marchio di qualità che viene attribuito ad un prodotto la cui origine avviene in un'area geografica determinata. Chi produce IGP deve quindi attenersi alle rigide regole del disciplinare di produzione, ed il rispetto di tali regole è garantito dall'organismo di controllo.

Valencia

La forma del Valencia è sferica, la buccia è di medio-spessore e di colore arancio-chiaro. La polpa colore arancio-biondo è molto succosa e priva di semi. Matura a fine aprile, ma viene raccolta anche a giugno inoltrato, prima comunque del manifestarsi del suo tipico reinverdimento. Ha una buona percentuale in succo e un sapore discreto. E' un'arancia che si presta ad essere frigoconservato per tempi abbastanza lunghi. Tra le Arance a polpa bionda, il Valencia è la varietà più diffusa nel mondo.

Navelina

Albero di medie dimensioni, forma più o meno arrotondata, foglie di colore molto scuro, clone risanato con la tecnica del microinnesto proveniente da una mutazione riscontrata in California, riconosciuta come Smith’s Early Navel sin. Dalmau. Frutto di pezzatura buona, forma arrotondata o leggermente ovale, senza semi, polpa molto succosa, buccia di colore arancio intenso, ombelico prominente. Maturazione medio-precoce la raccolta ha inizio a metà novembre e si protrae fino a gennaio-febbraio.

Primosole

L'arancia Primosole è a maturazione precoce, infatti viene raccolta nel mese di Ottobre e presenta odore e sapore molto gradevoli. La buccia è di color arancio rosso intenso, liscia, di spessore medio, mediamente aderente alla polpa.
La polpa è di colore arancio, succosa, senza semi, di buone caratteristiche qualitative. Generalmente si consuma fresco, ma può anche essere destinato alla produzione di succhi, marmellate, gelati e liquori.

Mapo

Il mapo è un agrume ibrido, incrocio tra mandarino e pompelmo. La sua forma è uguale a quella del pompelmo, ma leggermente più piccola. È caratterizzato da un gusto gradevolmente aspro con qualche nota di mandarino[senza fonte]; la polpa è di un colore giallo-arancione uniforme, la sottile buccia esterna è di un verde acceso, mentre l'albero è di struttura medio-forte con portamento globoso esteso con i rami che tendono a piegarsi verso il basso e le spine sono presenti solo nei rami più robusti. Il primo a sperimentare l'incrocio fu negli anni '70 l'agronomo siciliano Francesco Russo.

Nova

Il Nova è un incrocio tra il Tangelo Orlando e la Clementina comune: di calibro medio-grosso, i suoi frutti sono privi di semi, hanno un colore esterno arancio intenso. Profumatissimi come i mandarini, hanno la buccia molto sottile e aderente al frutto, e la polpa possiede un elevato contenuto di succo, donandogli un sapore molto particolare, con un piacevole bilanciamento tra acidità e zuccheri.